Casale Cerreto

agriturismo vacanze cilento
scuola cucina mediterranea cilento


Trekking - Attività all'aria aperta

Il Parco Nazionale di Cilento e la Valle di Diano vantano paesaggi spettacolari, che si possono apprezzare da tutte le angolazioni. Si può scegliere di salire le alture, attraversando i boschi, o seguire il corso dei ruscelli in discesa, spesso molto precipitosa, verso il mare.
L'erosione nei secoli ha creato cascate straordinarie, nascoste in forre isolate, che continuano a proteggere fauna e flora di particolare interesse e bellezza.
E' possibile in zona organizzarsi con associazioni locali per fare escursioni e trekking con guide, scendere le rapide in zattera o kayak.
Salendo in alto si potranno ammirare le postazioni difensive posizionate sulle cime delle colline e delle scogliere, testimoni della minaccia dei saraceni che terrorizzarono la costa.

Alcuni itinerari consigliati, che possiamo organizzare per voi:

  • Dal villaggio di San Giovanni a Piro alla spiaggia "dei Francesi"
  • La costa degli Infreschi
  • Camminata sul Monte Bulgheria (con trasporto a poca distanza dalla cima)
  • Camminata sul Monte Antilia (con trasporto a poca distanza dalla cima)
  • Esplorazione di grotte e cascate

inoltre:

bussento Esplorazione della Grotta di Bussento

Nel suo percorso dalle grandi altezze fino al mare, il fiume Bussento ha consumato le rocce per creare una forra tortuosa di superba bellezza.

Qui fauna e flora si sviluppano in un ambiente incontaminato dall' uomo. Seguendo il ruscello fino alla fonte tramite un sentiero strettissimo e un paio di ponti di legno, si arriva all'ingresso di una grotta impressionante. Quest'orifizio porta ad una cisterna naturale formata nel tempo dall'acqua sorgente.
grotta di pertosa Esplorazione della Grotta di Pertosa

Situata nella stessa zona delle affascinanti rovine della città Greca di Poseidonia a Paestum, questa grotta naturale è una meraviglia sotterranea.
Grotte come questa sono straodinariamente rare, ed attraverso il suo splendore possiamo apprendere la formazione geologica della terra circondante.
torri saracene Le Torri Saracene

Durante il 500, il Viceré di Napoli capì il grande bisogno di proteggere i territori tra Agropoli e Sapri dalle incursioni dei pirati provenienti dalla Fenicia (la Turchia dei nostri tempi).
Fu ordinata la costruzione di sei torri sulle posizioni più prominenti lungo questo tratto di costa, sulle scogliere a centinaia di metri sopra il mare.

Nel tempo queste strutture vennero riconosciute col nome di Torri Saracene.
Visto le loro posizioni precarie, la pietra per la loro costruzione venne tagliata più vicino possibile per minimizzare il già scomodo trasporto.
Vennero costruite anche le fornaci per fare la malta direttamente sul pendio.
adorazione vergine L'adorazione via mare della Vergine

A Scario, ogni 10 di Agosto si svolge una suggestiva processione via mare per ricordare un particolare episodio: il modo in cui la la statua della Vergine Maria arrivò nella Capella della Consolazione.
Nel 1846, durante una violenta tempesta, un capitano che viaggiava da Napoli alla Sicilia, promise di donare al primo porto capace di offrirgli riparo la statua della Vergine della prua della propria imbarcazione.

La barca sfuggì alla tempesta e si rifugiò nel porto di Scario; il capitano, grato per il soccorso, mantenne la promessa.


Chiese

La regione del Cilento possiede molte chiese bellissime che si trovano sia all'interno dei borghi abitati sia come strutture solitarie ad altezze straordinarie! Si trovano opere di architettura religiosa che tesimoniano tutte le varie ere della lunga storia della zona.
Spesso i santuari risalgono al periodo Medievale o addirittura a quello Bizantino, successivamente ristrutturati sotto il dominio Borbonico o anche recentemente per fare fronte ai danni del tempo, delle guerre o delle intemperie.

san giovanni a piro Ci sarebbero veramente troppe chiese di interesse storico da elencarvi, noi vi suggeriamo di non farvi mancare una visita al santuario di Santa Maria della Neve,con il suo fantastico panorama, o a quello di San Antonio Abate, incastonato nella deliziosa città di Vibonati.

In alternativamente potreste abbinare un itinerario di trekking al Santuario di Pietrasanta a San Giovanni a Piro, mentre il santuario della Madonna dei Cordici è facilmente raggiungibile dal paese di Sapri.
Scario Palinuro Golfo di Policastro